Mario Monti e i regali alle assicurazioni

Da sempre i detrattori dell’ex premier Mario Monti gli rimproverano di andare a braccetto con i poteri forti: banche e assicurazioni. E amico delle assicurazioni il Professore si è dimostrato con fatti concreti.  All’interno del decreto liberalizzazioni del Marzo 2012 si è fatta scivolare una bella norma ad hoc per le lobby assicurative che prevede la cancellazione d’ufficio dell’invalidità permanente in tutti i casi nei quali la stessa non sia strumentalmente accertata. La norma, scritta malissimo, si è subito prestata a molteplici interpretazioni e le assicurazioni, nemmeno a dirlo, l’hanno subito interpretata nel modo più restrittivo possibile. Quello che nessun governo di destra o di sinistra aveva mai osato fare nonostante le pressioni dei paperoni assicurativi è stato realizzato in un sol giorno da Monti. Ci dovrà spiegare l’ex premier che attinenza aveva questa norma con le liberalizzazioni: forse si voleva intendere che da quel momento le assicurazioni sarebbero state libere di pagare quello che volevano ai danneggiati?

Comments are closed.